Cos’è la rinite allergica?

La rinite allergica è un’irritazione delle vie nasali causata dall’esposizione a un allergene. Si può anche sentire rinite allergica denominata “febbre da fieno” o semplicemente “allergie” ed è un problema di salute molto comune in tutto il mondo. Ci sono una varietà di modi per trattare e far fronte alla rinite allergica, che vanno dall’uso di farmaci prescritti per sopprimere la risposta immunitaria agli allergeni all’utilizzo di agopuntura nel trattamento delle allergie.

Questa condizione è causata da una risposta aggressiva del sistema immunitario nei passaggi nasali, innescata dall’inalazione di polline, sostanze chimiche e altri potenziali allergeni. I passaggi nasali diventano irritati e gonfi, e il paziente sperimenta starnuti, naso che cola, lacrimazione, prurito, affaticamento e talvolta difficoltà a respirare. Una volta che la risposta immunitaria si attenua, anche i sintomi della rinite svaniscono.

Esistono due tipi di rinite allergica: perenne e stagionale. La rinite stagionale di solito si verifica in tarda primavera e in estate, quando numerose piante emettono polline, aumentando il carico di allergeni nell’aria. La rinite perenne è causata dall’esposizione costante ad allergeni come detergenti domestici, peli di animali domestici e così via. Alcune persone che soffrono di rinite sperimentano anche sinusite, in quanto i loro seni intasati e infiammati diventano irritati e infetti.

Uno dei trattamenti più basilari per la condizione è evitare l’allergene. Quando questa non è un’opzione, gli antistaminici possono essere utilizzati per mitigare la reazione allergica e anche i farmaci antiallergici prescrittivi possono essere d’aiuto. L’irrigazione nasale sembra alleviare la rinite allergica e l’uso di spray nasali può ridurre la quantità di irritazione e aumentare il comfort per il paziente. La condizione può anche essere trattata con l’agopuntura.

Portare un fazzoletto durante un periodo di rinite allergica è una buona idea, perché soffiare il naso aiuterà a sgombrare i passaggi nasali e ridurre l’irritazione. Per le persone con naso estremamente gocciolante, l’irritazione nasale aiuterà anche a ridurre la quantità di muco prodotto, almeno per un breve periodo di tempo. L’irrigazione nasale può essere utilizzata prima di una riunione, una lezione o qualsiasi altro evento importante in modo che il malato di allergia non debba annusare e sniffare attraverso l’evento.

Alcune persone indossano maschere in ambienti in cui sono presenti allergeni per ridurre il numero di allergeni inalati. La condizione può anche essere talvolta prevenuta con l’uso di colpi di allergia, una serie di colpi che desensibilizzano il corpo agli allergeni. Tuttavia, i colpi di allergia non sono disponibili per tutti gli allergeni e non sono sempre consigliabili. Un medico può aver bisogno di valutare il caso individuale di un paziente per prendere la decisione migliore sui colpi di allergia.