Cos’è una prostata allargata?

Esiste un ingrossamento della prostata quando un medico determina che la dimensione della prostata ha superato quella che è considerata una portata normale. Poiché la prostata può subire un periodo di crescita durante gli anni Quaranta e Cinquanta, non è raro che un maschio abbia una prostata ingrossata. In molti casi, la crescita è limitata e non causa problemi reali. Tuttavia, una crescita accelerata della prostata può portare a una serie di problemi di salute e può anche essere un indicatore di un rischio per la salute più grave.

Le prostate allargate di solito non si sviluppano prima nella vita. Dopo la metà degli anni venti, la dimensione media della prostata è all’incirca quella di una noce. Tuttavia, i cambiamenti nell’equilibrio tra testosterone ed estrogeni nel corpo maschile possono innescare un periodo di crescita modesta negli uomini mentre si avvicinano alla mezza età. Per molti uomini, la leggera crescita non produce effetti collaterali o problemi significativi. Tuttavia, è importante che gli uomini abbiano esami prostatici annuali dopo i quarant’anni per assicurarsi che questa crescita non superi certi limiti.

Quando la prostata ingrossata non avanza oltre un livello accettabile e la prostata continua a funzionare e sembra essere sana, la condizione viene definita iperplasia prostatica benigna. Mentre la prostata è ora più grande che nella prima età adulta, non vi è alcuna evidenza di infezione o malattia, e il maschio non ha problemi come la minzione o la comparsa di sangue nelle urine. Mentre ingrandita, la prostata non interferisce con alcuna funzione corporea e deve essere semplicemente monitorata per garantire che eventuali cambiamenti futuri non passino inosservati.

Tuttavia, una prostata gravemente ingrandita può essere un segno di gravi problemi di salute di base. Questi possono includere la presenza di cancro nella prostata. Questo è il motivo per cui i regolari esami della prostata sono essenziali per mantenere una buona salute dopo aver raggiunto l’età di quarant’anni. Notando i cambiamenti nelle dimensioni e nella struttura della prostata, un medico può spesso identificare il problema nelle sue fasi iniziali e intraprendere azioni appropriate per contenere e correggere il problema.

Mentre una prostata moderatamente ingrandita non è nulla di cui preoccuparsi, è importante segnalare eventuali dolori nell’area generale dell’organo, insieme a cambiamenti nella minzione o alla presenza di sangue al medico immediatamente. Gli uomini dovrebbero anche fare un punto per avere un esame della prostata condotto su base annuale o più spesso se raccomandato da un medico. Trattando precocemente condizioni come la prostata o il cancro alla prostata, c’è un’eccellente possibilità di godere di un pieno recupero.