Cos’è il Frostbite?

Frostbite è una condizione medica causata da un’esposizione prolungata al freddo estremo. Tipicamente si verifica sulle estremità. Le mani, le punte delle dita, il naso, i piedi, le orecchie e le dita dei piedi sono tutte aree comuni di congelamento. Frostbite è in realtà il risultato della risposta del corpo per proteggere gli organi dal freddo estremo.

Quando le persone sono fredde, in genere 5 gradi F (-15 C) e sotto, i vasi sanguigni della pelle si restringono. Questo aiuta a fornire un maggiore flusso di sangue al resto del corpo, specialmente agli organi. Tuttavia, un minore afflusso di sangue alla pelle significa meno ossigeno. La mancanza di ossigenazione appropriata per la pelle può portare alla morte delle cellule, e più di alcune cellule che muoiono possono essere definite congelamento.

Le prime fasi di congelamento sono normalmente curabili. Grave congelamento può provocare una morte cellulare così significativa che le aree colpite anneriscono. Questo può a sua volta portare a cancrena e infezione. Nei casi più gravi, un congelamento significativo può significare amputare le aree lese per evitare cancrena e infezione.

Anche il congelamento è molto doloroso, anche se alcuni possono avere difficoltà a percepire le aree interessate. Possono sentirsi insensibili invece che dolorosi. Alcune persone sono più inclini al congelamento rispetto ad altri. Questi includono persone con malattie cardiache o circolatorie, fumatori e diabetici. Inoltre, bere alcolici e stare all’aperto in condizioni di freddo estremo non è mai raccomandato. L’alcol abbassa rapidamente la temperatura corporea, il che significa che le persone potrebbero non sentirne il freddo e potrebbero contrarre il congelamento senza rendersi conto che sono in pericolo.

Frostbite è una condizione medica emergente. Se non si è in grado di raggiungere immediatamente un ospedale a causa delle condizioni meteorologiche, è necessario avvolgere le aree interessate in un panno morbido. Si possono anche posizionare le aree congelate in acqua tiepida. Non utilizzare mai acqua calda poiché ciò può effettivamente peggiorare il problema. Inoltre, evitare di usare lozioni, che potrebbero causare infezioni.

Se una persona presenta anche segni di ipotermia, questa è un’emergenza medica che ha la priorità sul congelamento. Trattare sempre l’ipotermia prima di affrontare le aree che potrebbero essere congelate. Infine, assicurarsi che le medicazioni utilizzate siano sterili per evitare l’infezione. Non appena possibile, consultare un medico.

Si può aiutare a prevenire il congelamento, evitando di essere fuori in condizioni meteorologiche avverse. Vestire a strati, che non sono di cotone, può aiutare a fornire ulteriore calore. Indossano anche cappelli che coprono le orecchie e sciarpe che possono coprire il naso, così come giacche calde. La maggior parte consiglia di indossare muffole anziché guanti, poiché tenere le dita unite fornisce più calore alle mani.