Che cos’è lo screening cardiovascolare?

In medicina, quando le persone vengono sottoposte a screening per la malattia, vengono sottoposte a numerosi test o esami per aiutare a escludere o regolare i fattori che potrebbero suggerire la sua presenza. Lo screening cardiovascolare, che può variare in intensità di test, valuta le persone per diverse forme di malattie cardiache e ictus. Ci sono linee guida differenti per chi dovrebbe ricevere questo tipo di screening e esattamente quanto deve essere esteso lo screening.

In molti casi, lo screening cardiovascolare viene eseguito su persone che iniziano negli anni ’40 o nei primi anni ’50. Quando le persone sono idonee per questo test, dal punto di vista assicurativo, dipende dagli altri fattori di rischio che hanno, suggerendo un rischio elevato di malattie cardiache. Per coloro che appaiono relativamente sani, senza storia familiare di malattie cardiache, senza presenza di malattie come il diabete e senza marcatori come obesità o fumo, lo screening inizialmente ha luogo per le persone all’età di 50 anni. Questo potrebbe cambiare se la gente ha più fattori di rischio per le malattie cardiache e negli esami fisici di routine i medici sono in grado di valutare il rischio attuale e determinare se lo screening cardiovascolare è necessario prima.

Il tipo più semplice di screening è un esame del sangue che valuta diversi aspetti del sangue. Una delle misurazioni più importanti è il livello di colesterolo. Il colesterolo più alto potrebbe indicare lo sviluppo di placca nelle arterie e questo crea il rischio di danni alle arterie coronarie e all’ictus. Se i livelli di colesterolo fossero elevati, i medici potrebbero creare un piano con i pazienti per ridurre i livelli usando la dieta, i farmaci o una combinazione dei due.

A volte lo screening cardiovascolare diventa più esteso e la necessità di test più approfonditi dipende da vari fattori. Se un paziente mostra segni che lui o lei potrebbe già avere qualche forma di malattia cardiaca, i medici potrebbero volere immagini più concise di ciò che sta accadendo. Oltre agli esami del sangue, i pazienti potrebbero sottoporsi a un elettrocardiogramma (ECG) per valutare il ritmo cardiaco. Altre scansioni potrebbero essere suggerite, come ecocardiogramma o ecografia del cuore. Il test da sforzo è un altro modo per vedere l’efficienza e le capacità del cuore mentre lavora di più.

Anche se spesso accade che lo screening cardiovascolare venga eseguito su persone di mezza età e oltre, questo gruppo non è l’unico a beneficiare di tale valutazione. La maggior parte dei gruppi di medici raccomandano fortemente che anche gli atleti della scuola media, della scuola superiore, del college e oltre, ricevano lo screening cardiovascolare. Questi screening, quando completi, tendono a coinvolgere l’ECG, l’ecocardiogramma e l’analisi del sangue. Vengono eseguiti per catturare qualsiasi atleta a rischio di morte cardiaca improvvisa durante l’esercizio.

Lo screening è un mezzo per catturare la malattia prima che emergano molti sintomi. Se le persone notano sintomi che pensano possano essere malattie cardiovascolari prima di essere idonei per gli screening, hanno comunque bisogno di portarli all’attenzione dei loro medici. La malattia cardiaca può verificarsi molto prima, in un piccolo gruppo di persone. La diagnosi precoce e il trattamento possono essere utili per prevenire ulteriori danni al sistema cardiovascolare.