Cos’è la capsula endoscopica?

Una capsula endoscopica è un test diagnostico utilizzato per visualizzare il tratto gastrointestinale o GI. A differenza di un’endoscopia tradizionale, questo test richiede che un individuo ingerisca una capsula video. La capsula ha le dimensioni di una grande pillola e contiene una piccola fotocamera. Generalmente, il test prevede di scattare fotografie del sistema digestivo mentre la capsula si fa strada attraverso il corpo del paziente. I pazienti avranno tipicamente cerotti adesivi collegati all’addome e indosseranno un dispositivo registratore per memorizzare le immagini per tutta la durata del test.

Se un individuo si lamenta con il proprio medico dei sintomi gastrointestinali, può essere inviato per questo tipo di test per individuare il problema. I sintomi possono includere dolori addominali inspiegabili, gonfiore addominale, un cambiamento nelle abitudini intestinali o uno stomaco con disturbi frequenti. Se i test meno invasivi non sono riusciti a individuare la causa di tali problemi, è stata effettuata un’endoscopia capsulare. Il test esamina attentamente l’intestino tenue, a cominciare dal duodeno. Questa è la prima porzione dell’intestino tenue.

Per preparare una capsula endoscopica, a un paziente può essere chiesto di assumere un lassativo per svuotare il contenuto dell’intestino. A lui o lei può anche essere richiesto di digiunare da cibi e liquidi per un certo periodo di tempo prima del test. Nella maggior parte dei casi, l’endoscopia inizierà con il paziente in visita in uno studio medico per ricevere la capsula contenente la fotocamera. Dopo che la capsula è stata tranquillamente ingerita, il paziente può essere libero di andare per il proprio giorno come al solito. La capsula funzionerà da sola, facendo molte foto nel corso di diverse ore mentre progredisce lungo l’esofago, nello stomaco e attraverso il sistema digestivo.

I medici generalmente informano i pazienti su quali attività, se ve ne sono, devono essere evitate durante la partecipazione a questo test. Alla maggior parte delle persone verrà consigliato di evitare attività particolarmente faticose. L’operatore sanitario può anche informare il paziente quando è bene iniziare a bere liquidi e consumare cibi. Nella maggior parte dei casi, i pazienti dovranno aspettare un certo numero di ore dopo aver ingoiato la capsula per fare entrambe le cose. L’endoscopia a capsula viene generalmente considerata eseguita dopo una determinata quantità di ore o una volta che la capsula viene espulsa naturalmente dal corpo della persona.

Dopo una capsula endoscopica, il paziente tornerà all’ambulatorio per ricevere i risultati del test. Il medico raccoglierà i cerotti adesivi contenenti i fili e il registratore di dati per rivedere le fotografie scattate. Le immagini prodotte dal test possono essere utilizzate per diagnosticare malattie e condizioni del tratto gastrointestinale. Una volta effettuata una diagnosi, il medico può pianificare un metodo di trattamento per il paziente.