Cos’è la Bulimarexia?

Bulimarexia è un termine usato per riferirsi a un disturbo alimentare che mescola caratteristiche di bulimia nervosa e anoressia nervosa. Questo non è un termine diagnostico formale, i pazienti con bulimarexia sono tipicamente diagnosticati con un disturbo alimentare non altrimenti specificato (ED-NOS), un termine usato per descrivere persone che hanno chiaramente un’alimentazione disordinata ma non rientrano nei criteri diagnostici per l’anoressia o la bulimia . Il trattamento di un ED-NOS può essere complicato e può richiedere una terapia intensiva, consulenza nutrizionale e ospedalizzazione in alcuni casi.

I pazienti con bulimarexia di solito hanno scarsa autostima e un’immagine corporea distorta. Le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare questa condizione. Il paziente si impegna in una campagna aggressiva progettata per generare perdita di peso e cade in uno schema ciclico di alimentazione disordinata. Questo può includere il digiuno prolungato accompagnato dall’uso di farmaci come diuretici per cercare di perdere peso, seguito da un ciclo di abbuffate e spurgo in cui il paziente mangia grandi quantità di cibo e vomito.

I rischi per la salute con la bulimassia sono notevoli. I pazienti possono sviluppare danni agli organi a causa dell’estremo stress sul corpo insieme a problemi come il danneggiamento dello smalto sui denti e la riduzione della massa ossea che porta ad una maggiore suscettibilità alle fratture. Comorbidità come la depressione possono essere osservate e i pazienti possono esagerare, sottoponendo a sforzi supplementari il corpo. I pazienti con bulimassia possono perdere peso in modo precipitoso e riferiranno comunque insoddisfazione per il loro aspetto.

Trattare un ED-NOS è spesso difficile a causa della mancanza di una linea guida chiara per la cura del paziente come ci sono con l’anoressia e la bulimia. I pazienti con bulimassia richiedono un piano di trattamento personalizzato per affrontare i loro disturbi alimentari e problemi di immagine del corpo mentre si lavora al raggiungimento e al mantenimento di un peso sano. Questo può includere la consulenza con un professionista della salute mentale insieme alla terapia nutrizionale. La nutrizione per tali pazienti può essere complicata in quanto i pazienti cercano di evitare determinati alimenti.

In alcuni casi, un paziente bulimassiale dovrà ricevere assistenza in una struttura ospedaliera. Questo può essere raccomandato quando un paziente è seriamente a rischio di complicazioni mediche, inclusa la morte, a causa dell’alimentazione disordinata, o quando i pazienti non rispondono al trattamento ambulatoriale. In una clinica di disordini alimentari, i pazienti ricevono cure molto attente da parte di medici e infermieri con l’obiettivo di renderli abbastanza sani da tornare al trattamento ambulatoriale. Molti pazienti con disturbi dell’alimentazione riportano lotte durature con il cibo anche dopo il trattamento, ed è importante perseguire la cura continua dopo che la fase pericolosa della malattia è finita.