Cos’è la bradicardia?

La bradicardia è una condizione in cui la frequenza cardiaca al minuto è inferiore al solito da sessanta a cento battiti comune per gli adulti. La mancanza di una quantità sufficiente di battiti al minuto può portare a una serie di problemi di salute, la maggior parte dei quali legati a sangue meno ricco di ossigeno pompato in vari punti del corpo. Ci sono diversi problemi di salute che possono scatenare la bradicardia, la maggior parte dei quali può essere corretta senza intervento chirurgico.

Le cause alla base della bradicardia includono qualsiasi tipo di problemi di salute che potrebbero impedire la corretta funzione del cuore. Un trigger comune per questa condizione è l’ipertensione. L’ipotiroidismo, o una tiroide che è sottoattiva, può anche causare la frequenza cardiaca più lenta. Malattie cardiache come infezioni, un difetto cardiaco congenito o danno subito durante un attacco cardiaco possono anche causare un pompaggio meno efficiente del cuore. Le cause di bradicardia includono anche alcuni farmaci da prescrizione, in particolare quelli che vengono utilizzati per disturbi emotivi e per trattare l’ipertensione.

I sintomi della bradicardia tendono a riflettere la mancanza di ossigeno nel sangue. Non è insolito per vertigini e la sensazione di essere sul punto di svenire per verificarsi ogni volta che l’individuo si alza o si impegna in una sorta di attività fisica. Può esserci una sensazione generale di debolezza, oltre a un costante senso di affaticamento. In alcuni casi, si verificheranno dolori al petto accompagnati da una mancanza di respiro. I problemi di sonno non sono rari con le persone che soffrono di questa diminuzione dell’attività cardiaca.

Fortunatamente, il processo di trattamento con bradicardia può spesso alleviare i sintomi trattando la causa sottostante. Se il farmaco è il motivo del rallentamento del battito cardiaco, cambiando il dosaggio o passando ad altri medicinali si può riportare la frequenza cardiaca a un intervallo normale. Nei casi in cui è presente alta pressione sanguigna o ipotiroidismo, i cambiamenti nella dieta, nell’esercizio fisico e nei farmaci possono aiutare a correggere quei problemi ed eliminare la diminuzione dell’attività cardiaca allo stesso tempo. Nei casi in cui il cuore è danneggiato, la chirurgia per inserire un pacemaker può essere la soluzione migliore.

Molte persone sono immediatamente angosciate quando credono che qualcosa non vada nel cuore. Vedere un medico subito dopo aver riscontrato i sintomi associati alla bradicardia può rendere molto più facile identificare rapidamente l’origine del problema e iniziare il corso corretto del trattamento. Seguendo il consiglio di un medico qualificato, potrebbe essere possibile vedere un miglioramento della frequenza cardiaca e una diminuzione dei sintomi nel giro di pochi giorni o settimane.