Qual è la sindrome del contenitore?

La sindrome del contenitore è un termine relativamente nuovo, usato per la prima volta nella metà del 2008 per descrivere una condizione osservata da una varietà di operatori sanitari pediatrici. In un sondaggio sponsorizzato da Pathways Awareness, gli operatori sanitari pediatrici hanno notato un aumento dei ritardi motori nei bambini, che potrebbe essere correlato alla quantità di tempo che i bambini trascorrono sulle loro spalle. Gli ampi tratti della teoria della sindrome del contenitore sono che i bambini a cui non viene dato un tempo adeguato sulle loro pance (tempo di pancia) possono perdere opportunità per uno sviluppo muscolare naturale e adeguato allo sviluppo, in particolare dei muscoli della testa e del collo.

C’è stato un aumento della quantità di tempo che i bambini trascorrono sulle loro spalle, specialmente con la crescente popolarità di una varietà di contenitori per neonati. Questi includono cose come seggiolini per auto, altalene per bambini, bilancieri e passeggini, dove i bambini sono allacciati con imbragature a cinque punti per evitare che cadano da tali. Mentre questi dispositivi hanno certamente il loro uso, i bambini possono essere lasciati in loro troppo a lungo, soprattutto da mamme indaffarate e se il bambino rimane contento. Sdraiarsi sulla schiena può provocare l’appiattimento del cranio e impedire ai bambini di imparare a tenere la testa in posizione verticale, il che può causare ritardi motori e di sviluppo.

Un altro problema che può far parte della sindrome del contenitore è che alla maggior parte dei genitori viene detto di tenere i bambini addormentati sulla schiena. Il sonno notturno si collega alla minore incidenza della sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS) ed è stato adottato da molti genitori. Eppure questo sonno addormentato significa che i bambini potrebbero essere sulla schiena molto più di quanto non avrebbero avuto solo un paio di decenni fa. Gli studi finora condotti sulla sindrome del contenitore non raccomandano che i genitori cambino i bambini in una diversa posizione di sonno, ma invece sostengono di assicurarsi che i bambini ricevano un sacco di tempo di pancia ogni giorno.

Come puoi essere sicuro di evitare la sindrome del contenitore? Pathways ha materiali a basso prezzo su come integrare il tempo della pancia nella normale routine di un bambino, ma non è necessario ordinare questi materiali. Le raccomandazioni per le prime settimane di vita sono abbastanza semplici, permettendo al tempo di pancia per pochi secondi al giorno al massimo. Alcuni nuovi bambini protestano piuttosto energicamente per essere stati lasciati a lungo sulle loro pance.

Alcuni genitori potrebbero chiedere come possono fornire il tempo addominale quando sono molto occupati. Non tutti i contenitori sono cattivi. Per i più piccoli, un box sicuro può essere un mezzo per tenere il bambino fuori dalla portata di altri bambini, animali domestici o simili mentre continua a dare loro il tempo di esplorare sulle loro pance, anche se può aiutare a incoraggiare i bambini a rimanere in posizione pancia , dato che di solito riescono a capovolgere dopo alcuni mesi.

Altri genitori sostengono l’uso di diversi tipi di contenitori per evitare la sindrome del contenitore. Per esempio, i bambini con le fionde, specialmente quando riescono a tenere un po ‘la testa in alto, non avranno pressione sulla parte posteriore della testa. Allo stesso modo alcuni pacchi posteriori e anteriori riducono questa pressione e la posizione eretta può aiutare i bambini ad aumentare la forza del collo.